La Pizza Napoletana fa bene! Ad affermarlo una ricerca che vince il premio dall’Università di Harvard alle ricerche che fanno “ridere ma anche riflettere.” Il simbolo per eccellenza del “Made in Italy”, la tanto amata pizza, ha vinto un Nobel. Non uno qualsiasi, ma un IgNobel: gli irriverenti premi alla scienza che “prima fa ridere poi fa pensare”.

La cerimonia di assegnazione di questi strambi riconoscimenti si tiene ogni anno ad Harvard e premia ricerche strane, divertenti e bizzarre. Quest’anno ha vinto anche un italiano per la ricerca sul piatto simbolo della cucina italiana La cerimonia organizzata nel Sanders Theatre dell’università di Harvard è entrata subito nel vivo con l’assegnazione dell’Ig Nobel per la Medicina alla ricerca italiana. Tre gli articoli vincitori, pubblicati su riviste internazionali da epidemiologi di primo piano, rappresentati da Silvano Gallus, di Istituto Mario Negri di Milano e Università di Maastricht.

“Una buona pizza racchiude tutte le virtù della dieta mediterranea”

Gallus ha detto che la pizza può protegge dall’infarto del miocardio e da alcune forme di tumore. Gli ingredienti devono essere però quelli tipici della dieta mediterranea: no, quindi, ad altre ‘interpretazioni’ della pizza. Il filo rosso della cerimonia, compresa l’esibizione di un improbabile coro dedicato alle cattive abitudini.

Ig Nobel 2019, la “buffa” cerimonia

Inaugurata da un lancio di aeroplanini di carta, i vincitori si aggiudicano una banconota da dieci bilioni di dollari dello Zimbabwe (la moneta è fuori corso).

A fermare i ricercatori che non rispettavano i 60 secondi previsti per i loro interventi era una bambina di otto anni che entrava in scena urlando: “Per favore fermati, mi sto annoiando”. Una manifestazione che fa quindi riflettere con un sorriso, poiché tra gli articoli citati da i ricercatori vincitori, si attesta anche uno studio sul consumo di pizza e la prevenzione del rischio di cancro al seno, alle ovaie e alla prostata.

Insomma, l’allegra scoperta di questo team ci porta ad affermare che la pizza non fa bene solo al palato e all’umore ma fa bene anche alla salute del fisico! Ovviamente non una pizza qualunque, ma la pizza made in italy con tutti gli ingredienti Doc, tipici di una dieta mediterranea, ad esempio la classica ed intramontabile pizza Margherita, con i suoi ingredienti semplici e saporiti, il passato di pomodoro fresco, il profumato basilico, la mozzarella rigorosamente campana e il lievito dell’impasto lasciato a riposare sul piano di marmo, durante il quale acquista sofficità e “aria”.

Questa notizia ci renderà il cuore più leggero ogni qualvolta avremo voglia di una bella pizza, per pranzo o cena e potremmo gustare questo importante piatto della cucina tipica partenopea senza troppi sensi di colpa!