I valori nutrizionali della Pizza Napoletana

Morsi… senza rimorsi! Scopri i valori nutrizionali della pizza napoletana

La pizza è uno dei prodotti italiani più amati in tutto il mondo, a cui in pochi sanno resistere.
Proprio perché si annovera fra i cibi più golosi molto spesso ci si chiede se faccia bene mangiarla o meno, soprattutto durante una dieta.
Vediamo dunque quali sono i valori nutrizionali di una pizza e dei suoi ingredienti principali: rimarremo sorpresi come sia possibile godersi il gusto della tradizione senza troppi rimorsi.
Non sono fasulle voci che vogliono la pizza un alimento calorico, se solo si pensa al fatto che una porzione di pizza margherita dal peso di 100 grammi apporta circa 270 kcal. Fermo restando che è impossibile accontentarsi di un’unica porzione, vale la pena di ricordare che, secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, una pizza margherita di medie dimensioni pesa circa 280-300 g, quindi l’apporto calorico complessivo sale a 700/800 kcal.
In pratica, una margherita apporta una quantità di energia pari a un intero pasto, quindi è altresì corretto considerare la pizza come un alimento completo, che garantisce carboidrati, proteine e grassi mentre manca, evidentemente, l’apporto in fibre che possono essere comunque integrate, magari con una porzione di verdure da aggiungere.
Anche se non è un alimento leggero, mangiare la pizza è un toccasana per la salute: gli ingredienti della pizza margherita, infatti, sono salutari dal punto di vista alimentare, tanto che proprio la pizza è uno dei principali protagonisti della dieta mediterranea, acclamata in tutto il mondo come un modello da seguire per godere di buona salute.
C’è da aggiungere che, sebbene non sia una pietanza leggera, gli ingredienti conferiscono alla pizza proprietà nutrizionali uniche, in quanto la farina apporta carboidrati complessi, ma anche minerali e vitamine del gruppo B, nonché proteine; il pomodoro è ricco di licopene, un prezioso antiossidante che conferisce a questo ortaggio il suo caratteristico colore rosso; il fiordilatte apporta grassi e calcio; l’olio extravergine d’oliva apporta grassi “buoni” e sostanze antiossidanti. Proprio per questo la pizza compare come un alimento principale per la dieta mediterranea, famosa in tutto il mondo.